Diritti al cuore 2012: il corteo in viale Italia

Diritti al cuore 2013

Diritti al cuore 2011

Un momento della manifestazione del 2011

One Billion rising Sassari Febbraio 2013

Sassari 1° Marzo 2011

 

banner_dac_ok

Diritti al Cuore 2016: il 18 Giugno in piazza per i diritti e le libertà di tutte e tutti. Anche la tua!

Sabato 18 Giugno l’arcobaleno di Diritti al Cuore, manifestazione contro omofobia, razzismo e sessismo, attraverserà le vie di Sassari e si concluderà con una grande concerto in piazza Tola. Giovedì 14 Aprile assemblea al CCS Borderline che, Sabato 16, ospiterà la presentazione della manifestazione in compagnia di Chiara Effe, madrina del Sardegna Pride 2015 e Darla Fracci.

flyer-Chiara-Effe_webE’ cominciato lo scorso sabato, con la finale di Drag Factor, il percorso di Diritti al Cuore 2016, la manifestazione contro omofobia, razzismo e sessismo che, dal 2009, si tiene a Sassari nel mese di Giugno. Un appuntamento annuale per rivendicare, con orgoglio, i diritti e la piena cittadinanza di tutte e tutti. Da qui l’acronimo DOC (Diritti, Orgoglio, Cittadinanza) diventato ormai il motto della manifestazione che, ogni anno, richiama migliaia di persone in una grande festa cittadina.
Il tema di quest’anno sarà il populismo ignorante che genera odio e violenza. Quante volte abbiamo sentito frasi come “Io non sono razzista ma quelli sono troppi” o “Le unioni civili ok, ma i bambini devono stare con una mamma ed un papà” o, ancora, tanto per restare sull’attualità “meloni candidata? Dovrebbe fare la mamma e non pensare alla campagna elettorale”. 

Unioni Civili, aborto, rifugiati: parte l’organizzazione per Diritti al Cuore 2016

Giovedì 25 Febbraio, ore 19:30, al CCS Borderline, in via Rockfeller 16/c, assemblea aperta a tutte le organizzazioni, associazioni, partiti, sindacati e, soprattutto, tutte le cittadine e cittadini che vogliono partecipare all’organizzazione di Diritti al Cuore 2016. 

logo Diritti al cuore 2015Nel pieno dell’infuocata campagna per le Unioni Civili, che ha subito in questi giorni una battuta d’arresto e volge verso derive conservatrici; a due giorni dalla campagna #obiettiamolasanzione contro le salatissime multe per l’interruzione di gravidanza clandestina, spesso scelta obbligata a causa dell’enorme presenza di medici obiettori, circa il 70% del totale, e nel continuo flusso di profughi con le tragedie in mare, le speculazioni dei centri di accoglienza e la negazione dei visti delle commissioni, riparte l’organizzazione dell’annuale appuntamento cittadino per la piena cittadinanza di tutti e tutte. 

I Linguaggi dell’omofobia

linguaggi_omofobiaGiovedì 4 Giugno, alle ore 17:00 aula Lessing Dipartimento Scienze Umanistiche e Sociali (ex Facoltà di Lingue) via Roma 151 Sassari, MOS e Diritti al Cuore organizzano l’incontro dibattito I LINGUAGGI DELL’OMOFOBIA

Queste sono alcune delle frasi di politici, religiosi, personaggi “famosi” italiani sull’omosessualità:
“Un bacio tra donne? E’ come fare pipì per strada”. Carlo Giovanardi
“Due gay che si baciano mi fanno schifo”. Giuseppe Ciarrapico (Pdl),
“I gay sono malati, ma possono curarsi”. Romano La Russa (assessore Pdl alla Regione Lombardia),
“I gay garrotiamoli (ucciderli con la garrota stretta sul cranio ndr)” Pier Gianni Prosperini (assessore politiche giovanili Regione Lombardia)
“Matrimoni gay una sconfitta dell’umanità.” Cardinale Pietro Parolin (Segretario di Stato Vaticano)

Il volantino di Diritti al Cuore 2015

Ecco il volantino di Diritti al Cuore 2015. Si ringrazia Alberto Paba per l’adattamento grafico

volantino diritti al cuore-bianca volantino diritti al cuore volta

Diritti al Cuore entra nel vivo: cinema, dibattiti e raccolta fondi

logo Diritti al cuore 2015

La grafica di Diritti al Cuore 2015 realizzata da Alberto Paba

A un mese esatto dal corteo che chiuderà Diritti al Cuore 2015 in definizione il programma delle iniziative. Lanciato l’appello a sostenere economicamente l’iniziativa.

Mercoledì 13 Maggio dalle ore 19.30, presso il CCS Borderline in via Rockfeller 16/c, ci sarà l’assemblea aperta per l’organizzazione di Diritti al cuore 2015, manifestazione contro ogni forma di discriminazione: omofobia, razzismo e sessismo.